Il femminicidio in cronaca e nella letteratura

di «Desdemona E Le Altre», Organizzato Dalla Rete Di Giornaliste Giulia, Andrà In Scena Oggi Alla Camera Del Lavoro Di Milano

Ideato da Gegia Celotti, discusso dentro Giulia, la rete delle giornaliste, cresciuto grazie alla collaborazione di Marina Cosi, Anna Bandettini, Saverio Paffumi e Silvano Piccardi (che firma la regia), oggi andrà in scena alla Camera del Lavoro di Milano (in corso di Porta Vittoria 43, alle ore 20, ingresso gratuito), Desdemona e le altre, non una pièce tradizionale e neppure un dibattito, ma lo spettacolo del racconto del femminicidio in letteratura e in cronaca nera. E di come e di quanto un modo distorto di raccontare un delitto finisca con il favorirne la replica. Gli esempi appartengono a testi di varia natura, di ieri e di oggi, spesso con poca differenza. Maxia Zandonai condurrà e coordinerà brani di film, interviste video,letture e gli interventi di Enrico Finzi, giornalista e ricercatore che ci racconta quanti siano i «modi del possesso maschile» nei confronti della donna, del magistrato Fabio Roia che da un ventennio giudica specificatamente prevaricazioni e violenze, della criminologa Francesca Garbarino che aiuta i violenti a riconoscere i propri visceri oscuri, di Alessio Miceli di Maschile plurale. Il graffio dell'editorialista Natalia Aspesi, e il contrappunto intellettuale-femminista di Lea Melandri ci arriveranno dai video curati da Rita Musa. Maddalena Crippa, Rossana Carretto, Cinzia Massironi, Silvano Piccardi ed Elisabetta Vergani saranno gli appassionati interpreti. L'Orchestra Femminile Italiana accompagnerà lo spettacolo. o.p.

4 March 2013 pubblicato nell'edizione Nazionale (pagina 19) nella sezione "Speciali"